Venghino, siore e siori

In questi giorni scrivere è impossibile per diversi motivi, inoltre mi è venuta un’idea per la storia che sto ancora cercando di valutare. Non so ancora se classificarla tra le minchiate tonanti o tra i lampi di illuminazione.

In pratica vorrei introdurre il pov di un terzo personaggio, in modo da poter mostrare anche tutta un’altra serie di avvenimenti, o almeno in modo da introdurre una visione alternativa al solito duetto alchimista-protagonista. Il terzo pov sarebbe quello di un frate, per essere precisi.

A ogni modo, vi posto i primi sette capitoli, anche se gli ultimi due non hanno ancora subito la consueta dose di revisioni e riscritture a cui sottopongo gli altri prima di farveli leggere. Cercate di scusarmi: ho davvero molto molto caldo e molto molto sonno. Considerate anche che il sesto capitolo è cambiato, ci ho aggiunto quasi tutto l’ex-settimo capitolo, mentre il settimo, che una volta era l’ottavo, per voi è un inedito. I primi cinque li ho lasciati perchè non mi ricordo se ho cambiato qualcosa (possibilissimo, ma vallo a sapere), ma vi prometto che dalla prossima volta snellirò il file postando poca roba per volta. Chi ha già letto finora può saltare direttamente verso la fine del sesto capitolo, quando madame “me la tiro” lefevre e l’alchimista escono dal letto o giù di lì.

Come al solito vi chiedo se vi annoiate, se ci trovate dei refusi o delle assurdità, eccetera.

Vado a infilarmi in frigo.

Ah, un momento! Sto leggendo L’elefante scomparso e altri racconti di Murakami. Il primo racconto mi fa vomitare, ma Granai incendiati è puro sensei. Bravo Murakami, sapevo che alla fine m’avresti ripreso. Quando avrò finito il libro vi dirò.

Venghino, siore e sioriultima modifica: 2009-08-19T13:57:00+00:00da panbox
Reposta per primo quest’articolo

Lascia un commento