Varie amenità

Sto scrivendo. Non ditelo a nessuno. Sto anche leggendo un libro di Gaiman, Il figlio del cimitero. Un’occasione sprecata: l’idea di fondo è buona, il protagonista interessante, le possibilità infinite. E Gaiman sceglie di scrivere capitoli slegati tra loro, abbozzando appena una serie di personaggi stra-promettenti, facendo passare un anno o più tra un capitolo e l’altro, e deludendomi un casino. Vi dirò meglio quando l’avrò finito, ma gente, quel libro mi fa girare le scatole. Nel frattempo è spuntato dell’altro basilico e forse persino un nasturzio. Natura vs lavatrice, 1 a 0 per la natura.

Per il resto niente. Ha piovuto, si respira, andiamo al mare, progetto composizioni di piante in vaso, e sant’uomo mi ha regalato un top a fiori bello da morire.

Torno alla mia storia.

Varie amenitàultima modifica: 2009-08-03T23:18:00+00:00da panbox
Reposta per primo quest’articolo

Un pensiero su “Varie amenità

Lascia un commento