Il caso Jane Eyre

  Sto leggendo Il caso Jane Eyre, di Jasper Fforde. E a malincuore devo dire che per quanto sia interessante e originale, persino divertente, il libro ha delle pecche gigantesche. Tanto per cominciare il pov incentrato sulla protagonista vacilla e a tratti diventa una terza persona narrata… da chi? Non è dato sapere. Sarà il maledetto narratore onniscente, anche se … Continua a leggere

Venghino, siore e siori

In questi giorni scrivere è impossibile per diversi motivi, inoltre mi è venuta un’idea per la storia che sto ancora cercando di valutare. Non so ancora se classificarla tra le minchiate tonanti o tra i lampi di illuminazione. In pratica vorrei introdurre il pov di un terzo personaggio, in modo da poter mostrare anche tutta un’altra serie di avvenimenti, o … Continua a leggere

La tigre e il dragone vestito d’autan

Mi aspettano. Si risparmiano in attesa. Digiunano ascetiche finchè non esco, e allora ingaggiano con me duelli all’ultimo sangue. Mio, s’intende. Casa nostra è avvolta da una nube di zanzare tigre. Che dovrebbero pungere solo di giorno e invece no, cazzo, a me sempre. Di notte, di giorno, feriali, festivi, con l’autan, senza autan, con l’antizanzara bio, senza antizanzara bio. … Continua a leggere

Il figlio del cimitero

Il libro è come temevo non proprio ai livelli sopraffini di Coraline o Nessun Dove. Conta otto capitoli, su 345 pagine all’incirca, e di queste solo le 90 pagine del capitolo 7 meritano una totale attenzione. Gaiman scrive sempre bene, è gotico e originale, ma stavolta ha messo insieme un libro troppo frammentato. Lo spessore psicologico dei personaggi brilla per … Continua a leggere

Varie amenità

Sto scrivendo. Non ditelo a nessuno. Sto anche leggendo un libro di Gaiman, Il figlio del cimitero. Un’occasione sprecata: l’idea di fondo è buona, il protagonista interessante, le possibilità infinite. E Gaiman sceglie di scrivere capitoli slegati tra loro, abbozzando appena una serie di personaggi stra-promettenti, facendo passare un anno o più tra un capitolo e l’altro, e deludendomi un … Continua a leggere

Sudare, ohooo…

Fondamentalmente mi sto squagliando dal caldo, ma a parte questo tutto bene. Cioè, tralasciando il fatto che mi sudano anche le unghie e le ciglia. No, comunque, tutto ok. E’ vero che bevo tre litri d’acqua al giorno per compensare la traspirazione, ma per il resto vado alla grande. La pianta di zucchine ha i bocci dei fiori, le cipolle … Continua a leggere