Ponyo

Ponyo! Il mio nuovo cartone animato preferito. Sia perchè è di Miyazaki, sia perchè è una bella favola, ma soprattutto perchè la Ponyo-bambina somiglia un casino alla Duda, sia di faccia che come atteggiamenti (scotta! scotta!). La storia è un po’ la rivisitazione della sirenetta senza tanti patimenti di cuore, con un occhio all’ecologia e una grafica piena di colori … Continua a leggere

Polpetta we love you!

Ieri ho cucinato una cosa sbonza che più sbonza non si poteva. Per una che di solito alimenta la famiglia a manicaretti insipidi è un evento. Ho preparato delle polpette agrodolci, seguendo una ricetta pescata in rete sul forum delle maniache del Bento. Se siete curiosi la ricetta è qui. Sapete tutti cos’è il bento. L’avete già visto. E’ la … Continua a leggere

Afonìa

Ventiseimilasettecento parole! Sto a metà del capitolo 6 e del capitolo 7. Li scrivo in parallelo per cercare di superare i blocchi da complicazione. Mentre scrivo di solito vado come un treno finchè non arrivo a un punto complicato, dopodichè mi blocco preda della pigrizia e della fatica. Stavolta sto passando da un capitolo all’altro, speriamo serva. Ci credo poco, … Continua a leggere

Dove crescono le rose selvatiche

Altro pezzo scovato manco a dirlo grazie al sant’uomo, che tra le altre cose in questi giorni ha iniziato una dieta pesantissima per ritrovare il fisico dei giorni di gloria del nostro matrimonio. L’altra mattina, mentre digitava lento al pc, l’ho sentito che mugugnava una cosa tipo che fatica diventare belli. Povera stella. La canzone fa tanto malinconico primo amore, … Continua a leggere

Spese

Marzo, mese dispendioso. Ho il collaudo, il cambio gomme e la maledetta assicurazione. E le bollette. Il che significa due cose: niente acquisti modaioli for me this month, eeeeee…. devo lavare la 206. Di nuovo. E lasciate che ve lo dica: la cosa peggiore è quella. Non so come facciano quelli che si mettono lì con la canna dell’acqua e … Continua a leggere

I primi quattro

Ce l’ho fatta. Ho finito di correggere le mie ventiduemila parole, calate a ventunmila nel frattempo. Mi sento sollevata. Ora non resta che andare avanti (urgh!), ma… ok, con basi più solide sotto al cu.. sotto i piedi, dovrei riuscire a procedere più facilmente. In teoria, eh. Nel frattempo ho finito di leggere Nessun dove e ho iniziato Morty l’apprendista. … Continua a leggere

La Moldava

Cosa capite, voi, di musica classica? Io niente. Dire niente sarebbe ancora poco, ma sorvoliamo. Ecco perchè quando ne ho avuto l’occasione ho comprato Musica classica for Dummies di Speck e Pogue. Intanto il titolo rispecchia la mia condizione in proposito, in secondo luogo conoscevo già il libro e sapevo che fa ridere un casino, e in terzo luogo… non … Continua a leggere