Settembre

Settembre, tempo di migrazioni. E’ finita la pacchia, lunedì torno a lavorare. Oggi però andiamo a fare un pic nic in un parco pieno di paperelle, e spero che la mia bimba apprezzi l’evento quanto apprezzerò io (mi piacciono molto, le paperelle). Sono agli sgoccioli anche con L’uccello che girava le viti del mondo, e stamattina ho ripreso in mano … Continua a leggere

Uragani in arrivo

Ho lavato la macchina. O meglio, l’ho portata a far lavare. I 12 euro meglio spesi dell’anno. La 206 splende dentro e fuori, e questo significa due sole cose: o mia figlia ci vomiterà dentro entro il 2 settembre -data in cui la macchina verrà portata dal concessionario, in ritardo di 10mila chilometri sul tagliando dei 45mila- o un uragano … Continua a leggere

Tornati malati

Siamo tornati, e siamo malati. Tutti. Io per esempio ho un raffreddore mariano, come direbbe sant’uomo, e una sinusite da primate. Avete letto bene, non ho sbagliato ortografia. Sembro un gibbone mentre mi trascino per casa, goccia al naso e occhio cerchiato, borbottando e lamentando disagio. Quindi imploro la vostra comprensione: non posterò finchè le mie giornate saranno scandite dalle … Continua a leggere

In partenza

Lavare la macchina Chiamare il concessionario per il tagliando della 206 Fare le cure inalatorie alle terme Rimettere in ordine gli armadi in casa Portare giacconi, maglioni ecc. al lavasecco Riordinare le librerie Lavare a mano tutti i capi che necessitano di Lavare i vetri, i balconi, gli scuroni e i davanzali (oddio) Lavare le tende Finire il dannato disegno … Continua a leggere

Scrivi. E scrivi, mannaggia!

Ho finito di leggere i due libri sulla scrittura, Niente trucchi da quattro soldi e On Writing. Parliamo prima dei consigli di Carver. Il buon Ray non ha mai scritto un libro sulla scrittura, ha fatto solo una serie di considerazioni in proposito, in interviste, conferenze e via andare. Raccolti tutti assieme, questi interventi danno uno smilzo libretto di poco … Continua a leggere

Terme

La To Do List procede: sto facendo le cure termali che mi sbattono come uno straccio per la polvere. Ieri al mare il Perfido Conte sosteneva che non mi impegno abbastanza per movimentare la melanina. Dice che la scusa “ma io al sole ho caldo” è appunto solo questo, una scusa. Io comunque stamattina sono rosso pomodoro, quindi il mio … Continua a leggere